Serena Roscetti photographer & Make-up artist.
Questa sezione del sito è dedicata alle mie risposte per quelle domande frequenti, suggestive, curiose, semplicemente interessanti, stimolanti oppure necessarie che mi hanno posto le persone che ho avuto il piacere di conoscere, o avrebbero potuto pormi e che io stessa ho letto negli sguardi o tra le righe dei discorsi dei più introversi, pur restando con il cuore aperto ad accoglierne di nuove a cui sarò felicissima di dare seguito.

- Perchè hai scelto di essere una fotografa?
Nella fotografia ho trovato la mia forma di espressione e la mia ragione di vita. Quest'arte mi consente di accompagnare verso le più alte aspirazioni di eternità i ricordi e le emozioni. Nella mia firma, del resto, presente in ogni foto ed elemento costante del sito è palese il mio amore per il concetto di infinito. Il simbolo dell'infinito che abbraccia e si fonde con le mie iniziali descrive perfettamente le ragioni che mi spingono a fotografare in particolare matrimoni, narrando del desiderio di rendere eterne le emozioni accogliendole in saggi fotografici e dell'augurio ai miei sposi di un amore infinito che ne accompagni l'esistenza. Questi sono i moventi della mia scelta e per questo non posso che essere una fotografa.

- In cosa consiste un servizio matrimoniale di reportage e quali fasi dell'evento vengono ritratte con la tua macchina?
Nell'attività di reportage l'autore non esaurisce la propria espressione con una singola foto, come avviene ad esempio nella fotografia di atelier, con un'opera celebrativa di se stessa. Esattamente come un racconto di fantasia è composto di frasi a loro volta composte di parole, un album di reportage narra con una successione di foto una storia, fatta a sua volta di impercettibili e suggestivi momenti, il cui profondo significato può essere colto solo immergendosi e lasciandosi trasportare nelle emozioni dall'inizio alla fine.

- Tu partecipi personalmente ai servizi matrimoniali?
Certamente, non potrebbe essere altrimenti. Pur avvalendomi di uno staff altamente qualificato di colleghi e video operatori, la centralità del mio ruolo e l'impegno personale assunto con i futuri sposi, impongono la mia presenza in ogni fase del mio lavoro, anche in sede di post produzione. Per amore di verità devo sottolineare come ritenga imprescindibile la mia guida anche in fase di montaggio di video, dovendo garantire lo standard qualitativo e stilistico in coerenza con il saggio fotografico e narrativo commissionatami.

- Nella tua professione trai ispirazione da artisti ed a quale modello stilistico tendi con le tue opere?
La fotografia si ispira alla pittura ed io non posso che trarre un'inesauribile fonte di stimolo in tutti coloro che ne hanno saputo catturare le suggestioni rivisitandole con le nuove tecnologie. La mia prima esperienza con la magia dell'immagine fu grazie all'opera del Maestro Veermer, restando incantata dinanzi alla sua capacità di rappresentare la luce che diviene nel contempo colore e forma distinguendoli senza estremizzazioni ma, al contrario, esaltando la visione e mostrando il senso del raffigurato. Nella fotografia mi sono lasciata accompagnare da Eva Arnold, che fotografò Merilyn Monroe con lo stesso amore con cui catturava un evento semplice come la caduta di un foglia, e che era solita dire "... Inquadrare la vita quotidiana e mostrare quanto possa essere speciale: questa è la cosa più difficile del mondo...". La sua capacità di trovare lo straordinario in quello che per gli altri sarebbe solo un attimo è il motore di ogni mio scatto, quella continua ricerca di mostrare come il tutto sia terso di emozione. Non meno essenziale è stata l'influenza del Fotografo Elliott Erwitt che nonostante la sua opera documentaristica e pubblicitaria in bianco e nero, non ha mai rinunciato, divenendo per tutti noi fotografi un esempio, a catturare l'ironico e l'assurdo che caratterizza la vita quotidiana, consacrando quella sensibilità che fugge ogni forma di compiacimento di se stessi, lasciando spazio solo alla meraviglia del mondo e dell'essere umano sempre teso verso l'infinita bellezza.

- In un matrimonio quale è l'importanza di una location e quanto l'essere suggestivo di un luogo influisce nel ritrarre pienamente le emozioni di un matrimonio?
In questi anni ho avuto l'onore ed il piacere di catturare l'amore con la mia macchina in molte parti nel mondo, come Las Vegas o Parigi, passando per moltissime città italiane, in location famosissime ma anche in luoghi meno noti caratterizzati da una luce unica ed inspiegabile. In ognuno di questi posti ho sempre ritrovato l'unica costante di vero interesse che era l'amore della coppia di sposi cullato dall'emozione dei presenti. Per quanto un quadro con una bella cornice sia certamente più godibile, appare indiscutibile come un'opera d'arte sarebbe tale anche senza, rappresentando il resto un semplice elemento di colore.

- Il nostro amore è sia il padre che la madre del nostro matrimonio che ne è figlio, ma come possiamo averne per sempre un ricordo che ne attesti la centralità quale sentiero che ci ha condotto al momento più importante della nostra vita?
L'attività di reportage non deve limitarsi alla narrazione del giorno del matrimonio, ma essere attestazione tendente all'eternità di un amore che culmina con una promessa. Come correttamente evidenziato, l'amore nel quotidiano e che ogni giorno vi ha accompagnato e vi accompagnerà merita di essere ricordato con un servizio definito pre-matrimoniale che sempre prevedo nell'accordo quadro con i miei sposi. Chiunque sa che sarebbe possibile rappresentare il mare utilizzando una semplice tinta di azzurro, ma senza le onde che ne descrivessero la vitalità sarebbe solo mare, con tutto il resto la chiameremmo emozione.

- Sento l'esigenza di confidarti che non mi sento mai felice nel vedermi ritratta in una foto. Credi sia un limite nella realizzazione del servizio?
Non vedo il motivo di ritenere esistenti dei limiti. Come afferma condivisibilmente la fotografa internazionale Joanne Dunn, grande fonte di ispirazione, a molte donne "... non piace il loro aspetto, forse a causa delle immagini che hanno visto per anni pubblicate nelle riviste di moda. E' chiaro che se si confrontano le proprie immagini, spesso amatoriali, con immagini realizzate da fotografi professionisti di moda, il paragone non regge...". Nei miei servizi mi prodigo nel nascondere eventuali difetti, spesso infondatamente esasperati, senza l'esigenza di utilizzare photoshop come mezzo di sostituzione dell'immagine, ma come semplice esaltazione delle caratteristiche uniche che ogni donna porta con se. Non posso non evidenziare, del resto, come la mia lunga esperienza quale make up artist con i più famosi personaggi pubblici mi abbia consentito lo sviluppo di un gusto estetico raffinato che rifiuta categoricamente la trasformazione di una meravigliosa sposa in una caricatura di se stessa, prediligendo il naturale all'artefatto, il vero al falso, il sincero al truffaldino, con il solo amore per la bellezza che è parte integrante di ognuno di noi.

- Nella tua professione desideri conoscere i futuri sposi, sapere di loro e del loro amore, della loro storia oppure dei loro sogni così da comprenderli oltre la semplice realizzazione del servizio?
Assolutamente si e con grande piacere. Per poter toccare le corde del loro cuore è essenziale che io sappia di come è nato il loro amore, se ha vissuto tempeste o ha navigato con il sereno e delle speranze che li accompagnano in questo momento di così grande importanza. Per quanto la mia discrezione mi imponga di non invadere mai la sfera del personale, qualora invitata dai miei compagni di viaggio, con delicatezza mi lascerei accompagnare nell'universo che solo e soltanto loro possono chiamare NOI.

- Ho visto le tue foto e volevo sapere ti interessi esclusivamente di fotografare matrimoni?
Chi vive di fotografia come me ritrae la vita in ogni suo momento e si incanta per ogni attimo di umana esistenza che caratterizza il senso e lo scopo delle persone. L'attesa di un figlio, il suo ingresso nella comunità religiosa ed ogni altro momento che l'animo di un individuo possa individuare meritano di essere raccontati, quale narrazione di emozioni che si perpetreranno per sempre e dal rapporto di fiducia e stima che instauro con gli sposi spesso derivano altri viaggi da fare insieme. Il mio amore per la fotografia, del resto, non è esclusivamente professionale, ma esorbita i piccoli confini lavorativi permeando ogni attimo del mio incedere nel mondo. Nella Sezione Iphonography ritroverete gli scatti istintivi, da cacciatore occasionale che resta estasiato delle meraviglie che la vita quotidiana ha da offrire, mentre nella Sezione Suggestions ritrovate la stessa passione ma con al mio fianco la mia fedele amica macchinosa. Sono tutte espressioni di un solo essere che ha trovato nella fotografia la propria forma espressiva e che in ogni minuto sente di poter trovare l'unicità.

- La tua attenzione per i dettagli, per le emozioni, per la ricerca dello straordinario in ogni persona ed in ogni momento, meritano dei ringraziamenti particolari?
Questa domanda è forse quella a me più cara anche se, per quanto vorrei altrimenti, le parole per ringraziare non saranno mai abbastanza.
Ringrazio la mia famiglia con la cui fiducia ed ammirazione ho mosso i primi passi in questo meraviglioso mondo potendo da subito esprimere me stessa e lasciarmi prendere per mano dalle emozioni con la consapevolezza del loro essermi accanto.
Ringrazio i molteplici Colleghi di fama internazionale con cui ho avuto l'onore di collaborare e coloro che in futuro lo vorranno, avendo avuto e sperando di potere ancora avere la possibilità di vedere il mondo con i loro occhi e con il loro sguardo dal punto di vista così unico ed inimitabile.
Ringrazio mio figlio dal sorriso coinvolgente e dalla capacità di osservare il mondo in modo così aperto e capace di meravigliarsi per ogni scoperta, il cui semplice esistere mi ricorda la potente magia presente nei piccoli gesti di amore sincero.
Ma soprattutto ringrazio ogni istante della mia vita, la cui somma ha determinato la donna, la madre, la compagna e la professionista di oggi e ringrazio ogni persona che incontrerò le cui emozioni mi renderanno domani un'anima migliore.